giovedì 13 ottobre 2016

I Versi Aurei di Pitagora




Pitagora, dopo circa duemila e cinquecento anni, ci interroga e ci spinge alla ricerca di noi stessi. Un uomo misterioso, il primo, forse, ad usare la parola filosofia. I Versi Aurei, quasi certamente, non li ha scritti lui, ma sono il frutto dei suoi metodi e della sua ricerca. Cari alunni di Terza As, riflettiamo insieme e cerchiamo, attraverso la nostra personale ricerca, di confrontare le nostre opinioni su quanto il filosofo di Samo ci continua ad insegnare... dal misterioso luogo dal quale ci parla, dietro la sua tenda rossa...

26 commenti:

  1. Per tutto il meglio è la misura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il pensiero Pitagorico mi ha fatto riflettere molto sul nostro modo di essere e di fare ,portandomi a capire che spesso erriamo . Ad esempio noi giovani d'oggi , viviamo per mangiare e dormire mentre secondo Pitagora dovrebbe essere il contrario e su questo sono molto d'accordo con lui . E spero , che anche altri ragazzi , leggendo questi versi riescano a riflettere e migliorare prendendo da esempio questo stile di vita .

      Elimina
    2. I versi aurei di Pitagora anche se scritti molti anni fa rispecchiano al meglio la società moderna. Ci incita a vivere al meglio la nostra vita, a non sprecare il nostro tempo in cose inutili. Ci insegna a porci delle domande e a ricercare quello che c'è dentro di noi. Prima di porci domande su cose esterne dovremmo cominciare a domandarci cosa vogliamo noi stessi. La ricerca deve partire prima da ognuno di noi, solo dopo averlo scoperto potremo cominciare a porci altre domande

      Elimina
  2. I versi aurei di Pitagora ci insegnano a vivere in modo modesto ed a raggiungere la perfezione. Sono una serie di leggi che ci aiutano a vivere con gli altri e ad avere rispetto dei genitori e degli amici (degli altri chi più eccelle in virtù renditi amico).
    Questo suo insegnamento riguardante l'amicizia è condiviso anche dalla nostra tradizione, infatti esistono proverbi dialettali che lo testimoniano.
    A mio parere è molto bello ed importante il messaggio di far "giustizia nelle opere e parole".
    Vi sono anche molti versi riguardanti la religione, a quel tempo politeista, e alla figura del credente. Un buon religioso, secondo i pitagorici, deve sottoporsi ad un esame di coscienza ogni sera su ciò che ha fatto e se l'ha fatto bene. Questo messaggio religioso possiamo adattarlo alla realtà cristiana attuale perché tutt'oggi si chiede al cattolico di fare un esame di coscienza prima delle confessioni o dei sacramenti. Leggere questi versi può aiutare molti di noi ad agire diversamente in vari contesti e di ragionare con la propria testa e senza essere indotti da nessuno a compiere delle azioni ("nessuno ti indica né con parole, né con fatti a fare e dire cosa che non sia per il tuo meglio. RIFLETTI PRIMA DI AGIRE").

    RispondiElimina
  3. Io penso che alcuni passi dei versi aurei siano lo specchio della civiltà contemporanea. Tanti si abbandonano al piacere dell'abbondanza, non capendo così l'importanza della cultura e del sapere. Sono d'accordo con ciò che si dice in questo testo. Dobbiamo mangiare, sì, ma per sopravvivere, dobbiamo provare piacere, ma, come affermavano i pitagorici, con misura. Dobbiamo conoscere noi stessi.

    RispondiElimina
  4. Davide 3As 18 ottobre 201618 ottobre 2016 20:33

    Ciò che mi ha colpito in questo testo di Pitagora è il modo in cui egli cerca di spiegare che ogni singola persona ha un proprio cervello, una propria personalità che lo rende libero, di scegliere secondo i propri principi ed idee, quello che è meglio per se stesso senza farsi condizionare da altri individui che potrebbero portare a dire o a fare cose di cui pentirsi.

    RispondiElimina
  5. Giuseppina 3As18 ottobre 2016 22:24

    I versi aurei sono sicuramente una "guida" del nostro percorso di vita.
    All'interno delle scuole pitagoriche non si apprendevano soltanto quelli che erano gli insegnamenti, i riti , ma anche un particolare stile di vita in quanto gli studenti dovevano rispettare delle regole: dovevano innanzitutto essere vegetariani, non potevano mangiare fave, non potevano spezzare il pane in un determinato modo, non potevano raccogliere gli oggetti da terra, ecc. Ma come ben sappiamo, non ci sono pervenuti dei libri sulla vita di Pitagora, ma sono stati scritti, appunto, questi versi aurei dove vi erano delle regole tra cui la principale "per tutto il meglio è la misura".
    La misura era considerata una perfezione, più si misurava più si conosceva, era utilizzata dunque per trovare un equilibrio nel modo di fare, di essere, di vivere . Leggendo questo frammento in classe, mi sono fermata a riflettere e ho appreso che molti di questi "valori" riportati al suo interno (es."Non far cosa che sia turpe in faccia ad altri o a te stesso; ma soprattutto rispetta te stesso" / "Delle ricchezze e degli onori, accetta ora il venire, ora il dipartirsi." / "Fare o dire cose futili e sciocche è da uomo misero; tu, invece, fa cose di cui non abbia a pentirti.")
    non vengono rispettati, apprezzati, anzi tendiamo facilmente a sbagliare senza renderci conto di quanto siano fondamentali per un miglioramento personale . Per cui credo che essi possano essere un punto di inizio per uno stile di vita adeguato che spero ognuno di noi segua almeno in piccola parte.

    RispondiElimina
  6. Gli insegnamenti di Pitagora anche se sono stati detti duemila e cinquecento anni fa rimangono ancora attuali e ci aiutano ad apprezzare ciò che ci è stato dato e a convivere con la natura e saperla apprezzarla e rispettarla cosa che purtroppo adesso non si fa più

    RispondiElimina
  7. Eufemia A. 3As18 ottobre 2016 23:46

    "Fai posto a parole pacate e a gesti di solidarietà" Questa è la frase che mi ha colpito di più dei versi aurei, in quanto fa riflettere sulla vita quotidiana..nella quale, non sempre vi sono gesti di solidarietà e parole pacate.
    Non tutte le persone sono in grado di misurare i gesti e le parole,poiché molte volte prese dall'ira o dalla troppa sicurezza agiscono senza riflettere.

    RispondiElimina
  8. Questi Versi mi hanno fatto pensare a come l'uomo, a volte, si lasci trasportare dai propri istinti. Soprattutto mi ha fatto riflettere su come io stesso agisca spesso in modo impulsivo, per carattere. Spero che studiando filosofia impari ad essere una persona più riflessiva e meno superficiale.

    RispondiElimina
  9. Vincenzo c.3As19 ottobre 2016 07:38

    Il filosofo di Samo ha ottime teorie su come dev'essere il vero uomo. I suoi Versi Aurei contengono informazioni utili su come vivere in armonia con se stessi e con gli altri, tutte cose che l'essere umano moderno, tra guerre e stili di vita scorretti, ha dimenticato. Personalmente consiglio la lettura di questo frammento, il quale è molto utile e affascinante.

    RispondiElimina
  10. Maria Catena 3As19 ottobre 2016 13:49

    Pitagora mi ha portato a riflettere su un grande insegnamento che l'uomo di oggi dovrebbe seguire, per essere felice: dipendere sempre da noi stessi. Egli ci dice, infatti, che non è corretto seguire i consigli degli altri che non consideriamo affatto adeguati, poiché dopo potremmo commettere degli errori e, allo stesso tempo, pentircene (e non c'è cosa più crudele che pentirsi). Quindi, secondo me, prima di agire dobbiamo sempre ragionare con la nostra mente su ciò che abbiamo intenzione di fare o di dire, perché -come dice il filosofo di Samo- è da sciocchi assumere tale atteggiamento.

    RispondiElimina
  11. Ascoltando la lettura del libro di Pitagora c'è stata una frase che mi ha particolarmente colpito... La frase è:"UN UOMO PUÒ VIVERE BENE SOLO SE CONOSCE SE STESSO". Questa è stata una delle frasi più significative poiché penso, appunto come dice la frase, che una persona se non conosce prima se stesso non può conoscere gli altri e il mondo che lo circonda. Non si fa conoscere per quello che è realmente e questo è un male, dobbiamo quindi iniziare a conoscerci e ad accettarci per quello che siamo.

    RispondiElimina
  12. Pitagora è stato un grande filosofo,il quale dava degli insegnamenti di vita,che possiamo anche chiamare insegnamenti dogmatici,cioè che non possono essere messi in discussione.Questi insegnamenti si possono dedurre da alcuni versi aurei,tra cui:"sii devoto ai tuoi genitori e ai parenti a te più vicini",questa frase è,secondo me,molto simbolica perché fa riflettere sull'importanza del rispetto e della sincerità verso le persone che ci sono sempre rimasti accanto.

    RispondiElimina
  13. è molto interessante trattare a scuola argomenti come quelli che ci pongono i versi aurei di Pitagora.Grazie ad essi possiamo capire diversi temi riguardanti la vita, molto coinvolgenti,i quali ci aiutano ad esprimere una nostra opinione per quanto riguarda la lezione trattatasi su i Versi Aurei di Pitagora.L'argomento in sè ha suscitato in me grande attenzione ma particolarmente diversi temi mi sono colpiti di cui ne abbiamo discusso a scuola, soprattutto sono: l'amore, l'amicizia e il rispetto di noi stessi. Questi tre argomenti anche se sembreanno cosi generici e usati nel quotidianamente, hanno particolarmente signiicati diversi e molto impotanti i quali analizzandoli e riflettendo sono molto importanti. Credo che come la vita sia una sola anche l'amore debba essere uno solo, da donare il nostro tempo, il nostro corpo e anche ciò che non possediamo ad una sola persona perchè prima di tutto dobbiamo amare noi stessi e non essere invidiosi dell'altro o di ciò che non abbiamo, ma apprezzare ciò che possediamo e pensare anche solo minimanete di averlo perchè forse ciò che noi abbiamo e non notiamo, gli altri non lo possiedono e solo amando noi e avendo rispetto per le nostre decisioni, del nostro corpo e del nostro modo di essere che possiamo amare gli altri,perchè amore non vuoldire solo amare una persona ma amare la propria famiglia, i propri amici e soprattutto noi stessi e il primo cibo di cui ci dobbiamo nutrire non sono i dolci o qualcosa di cui andiamo matti particolarmente ma dobbiamo nutrirci dell'amore per noi stessi, solo cosi riusciremo ad amare gli altri e trovare quell'amore il quale ritengo sia unico come la vita da donare il nostro tempo, i nostri spazzi e il nostro corpo in modo corretto portando rispetto prima di tutto a noi stessi.

    RispondiElimina
  14. In questo libro praticamente sono raccolte regole e consigli, a somiglianza dei libri sacri, che si devono seguire per diventare un “dio” incorruttibile immortale ecc. ma la cosa che mi è rimasta di più e che cercherò di fare e quando si va a letto dove invece di dormire si deve pensare a cosa si e fatto tutto il giorno e rimproverarsi nelle azioni brutte e rallegrarsi in quelle buone cosi ci si allena anche il cervello e ci verrà più facile non fare azioni spregevoli.

    RispondiElimina
  15. Durante la lettura dei versi aurei di Pitagora sono stato colpito dalla frase che dice : la vita è una scuola , dove lo studio è su noi stessi ; perché penso che ognuno di noi prima di giudicare gli altri debba conoscere se stesso .

    RispondiElimina
  16. I versi aurei di Pitagora mi hanno fatto riflettere molto...una delle frasi che mi ha colpito di più è "buono o cattivo può essere il parlare degli uomini;che esso non ti turbi,non permettere che ti distolga"questa frase mi ha colpito molto perché a volte facciamo degli sbagli anche parlando, mentre pitagora ci insegna a non pensare quello che dice la gente

    RispondiElimina
  17. Pitagora ci ha insegnato ad avere rispetto per noi stessi e per la natura che ci circonda cose che purtroppo l'uomo non fa più e allora l'uomo moderno deve prendere gli insegnamenti di Pitagora e attuarli ai giorni nostri per vivere in salute e in piena armonia con la natura

    RispondiElimina
  18. Cari ragazzi, ho letto con molto interesse i vostri commenti, sono molto contento che questa lettura sia stata di vostro interesse. Spero che questo spazio possa continuare ad essere una Agorà, all'interno della quale scambiarci idee, riflessioni e proposte.

    RispondiElimina
  19. Il rispetto verso cio che ci circonda è uno degli insegnamenti di Pitagora.I suoi allievi non facevano nulla di ciò che potesse fare del male alla natura.Ormai l'uomo non capisce cosa significa avere rispetto verso il mondo e per la sua sete di ricchezza lo sta distruggendo.Ciò che serve all'umanità sono gli insegnamenti di questo filosofo che impartiva lezioni dietro una tenda rossa.

    RispondiElimina
  20. L’amore per il sapere che non si possiede mai e la ricerca di noi stessi e della verità. Lo studio, la ricerca, l'incessante bisogno di sperimentare e di non credere alle sole parole di altari vuoti e soprattutto l'amore per il sapere che non si possiede mai. È questo il messaggio che ci arriva da Pitagora.
    Leggendo questi versi,spero che tutti i ragazzi possano capire lo giusto stile di vita.

    RispondiElimina
  21. L’amore per il sapere che non si possiede mai e la ricerca di noi stessi e della verità. Lo studio, la ricerca, l'incessante bisogno di sperimentare e di non credere alle sole parole di altari vuoti e soprattutto l'amore per il sapere che non si possiede mai. È questo il messaggio che ci arriva da Pitagora.
    Leggendo questi versi,spero che tutti i ragazzi possano capire lo giusto stile di vita.

    RispondiElimina
  22. I VERSI AUREI SONO SECONDO DEI TESTI MOLTO FONDAMENTALI PER CONOSCERE LA FILOSOFIA DI PITAGORA UNA FRASE CHE MI HA COLPITO MOLTO E PER TUTTO IL MEGLIO E LA MISURA.

    RispondiElimina
  23. Giuseppe.C 3As9 novembre 2016 22:03

    "Le ricchezze amano ora di affluire ed ora di andare in fumo."
    Questo tratto dei versi Aurei a mio parere rispecchia gran parte dell' insegnamento Pitagorico.Il filosofo di Samo infatti esorta gli uomini a cercare di comprendere che la vera ricchezza é racchiusa nei piccoli gesti quotidiani ai quali attenersi e non nei beni materiali che "ora amano di affluire ora di andare in fumo."

    RispondiElimina